Wednesday, July 24
Shadow

I miei amici hanno coraggiosamente rotto la mia verginità, solo a causa della lussuria

Storia di sesso di una liceale vergine che è stata violentata dalla sua amica. Quel giorno Sarah si è svegliata tardi per andare a scuola, anche se prima si svegliava sempre presto. Forse era impegnata a guardare programmi TV la sera prima, quindi stamattina l’ha fatto sbrigarsi se non voleva arrivare in ritardo al liceo. Sarah è una studentessa di prima elementare, la prossima settimana compirà 15 anni.

Con un viso dolce, capelli lunghi fino alle spalle, pelle bianca pura, occhi chiari e un seno di taglia 34B, non c’è da meravigliarsi che Sarah sia sempre il bersaglio degli uomini, sia che stiano semplicemente flirtando con lei o che vogliano seriamente uscire con lei. Ma fino ad oggi Sarah non ha fatto la sua scelta.

La sua scusa era piuttosto classica: “Mi dispiace… prima diventiamo amici… perché non ho ancora il coraggio di uscire con qualcuno… sono ancora piccola, i miei genitori verrebbero sgridati se” L’ho scoperto…”, questo diceva sempre a ogni uomo che la avvicinava.

Questa è Sarah, una ragazza dolce che non è stata toccata dalla libertà sociale di una metropoli come Giakarta dove vive. Sarah probabilmente sarebbe rimasta nella sua innocenza per molto tempo se quell’incidente non fosse accaduto.

Quella mattina, dopo essersi preparata per partire, Sarah è stata un po’ frettolosa nell’avviare la sua Honda Supra. Senza rendersene conto, tre paia di occhi iniziarono a spiarlo da lontano. Sopiandi (25 anni), uno studente di uno dei PTS che era stato rifiutato da Sarah, quel giorno invitò due suoi colleghi (Diraj e Sopiandi), noti per essere lascivi, a dare una lezione a Sarah, perché Sopiandi, un playboy , non verrebbe mai rifiutato, soprattutto da una ragazza arrogante come Sarah.

Proprio su una strada stretta dove non passa quasi nessuno, Sopiandi e i suoi amici hanno fermato la loro Toyota Land Cruser, perché sapevano esattamente che Sarah avrebbe preso questa scorciatoia per raggiungere la sua scuola. Un po’ scioccata nel vedere un’auto che le bloccava la strada, Sarah si è innervosita ed è caduta dalla moto. Sopiandi, che era in macchina, è sceso.

“Ehi Sar…, sei caduto, eh…?” disse Sopiandi con nonchalance.
“Cosa fai? Vuoi uccidermi…?” Sarah gridò con una faccia irritata.
“No.., voglio solo che tu sia la mia ragazza, non rifiutarti più, lo sai..! “Aspetta un attimo…” disse Sopiandi, che non fece in tempo a finire le sue parole.
“Dopo cosa…?” lo interruppe Sarah, ancora con l’espressione seccata.
“Ti violenterò più tardi…!”
“Maledetto bastardo ficcanaso, sbrigati a toglierti di mezzo, sono già in ritardo…!” sbottò Sarah.

Le lacrime cominciarono a scorrergli lungo le guance perché Sopiandi continuava a sbarrargli la strada.
“Sopiandi per favore… spostati da parte…!” chiese, non più impaziente.
Sopiandi cominciò ad avvicinarsi a Sarah che tremava e non sapeva come affrontare altrimenti quel bastardo. All’improvviso, da dietro, un forte colpo si abbatté sul collo di Sarah, facendola svenire all’istante. Apparentemente Diraj, che si era nascosto dietro un albero con altre otto persone, non poteva più aspettare.
“Trasportiamolo..!” – ordinò Sopiandi ai suoi amici.

Per farla breve, Sarah è stata portata in una casa vuota alla periferia della città. La casa si trova isolata, lontana dalle altre case, in modo che nessuno sappia cosa succede al suo interno.

Uno schiaffo sulla guancia fece sì che questa ragazza iniziasse a svegliarsi. Con gli sguardi lussuriosi di due uomini che non conosceva affatto tranne una persona, cioè Sopiandi. Sarah iniziò ad avere paura guardandosi attorno. Ciò che stava per accadere cominciò ad apparire debolmente nei suoi occhi. Era chiaro che sarebbe stata violentata da 3 persone. Apparentemente non vedevano l’ora di violentare Sarah. Le loro mani iniziarono a strappare i vestiti della ragazza in modo molto brutale, senza preoccuparsi delle urla o dei pianti di Sarah.

Dopo aver spogliato Sarah nuda in modo che Sarah fosse completamente nuda. Con un sobbalzo, Diraj afferrò i capelli di Sarah e li tirò, in modo che il corpo di Sarah, che era accasciato sul pavimento, fu sollevato in una posizione inginocchiata di fronte a Diraj.
“E… cosa vuoi che faccia, ragazza?” disse Diraj guardando Sopiandi.
“Non importa…, ci sto pensando…!”
Diraj guardò per un momento Sarah che era molto spaventata, le lacrime sembravano scorrere dai suoi occhi e, “PLAK..!” Lo schiaffo di Diraj gli volò sulla guancia.

Leggi Anche: Risolvere la Vergine del Villaggio Fioraia Dietro le Mura di Casa

Sopiandi e gli altri cominciarono a spogliarsi, tanto che per un momento le persone nella stanza furono tutte completamente nude. Sarah, che era seduta sul pavimento perché era stata scaricata da Diraj, ricevette nuovamente un trattamento simile da Sopiandi, che le afferrò di nuovo i capelli, solo non tirandoli su, ma giù, così che ora Sarah era sdraiata sulla schiena. Gli amici di Sopiandi tenevano le mani e i piedi di Sarah, mentre Sopiandi si sedeva proprio sopra il seno di Sarah. Il pene indurito di Sopiandi, lungo 18 cm, è stato posizionato contro le labbra di Sarah.

“Dai, succhiami il cazzo..!” sbottò Sopiandi impaziente.

Poiché Sarah non apriva bocca, Sopiandi la schiaffeggiò più volte. Poiché non poteva sopportarlo, la piccola bocca di Sarah iniziò finalmente ad aprirsi. Senza pietà, Sopiandi, che non vedeva l’ora di inserire il suo pene finché non fosse finito, il rigonfiamento della testa del pene di Sopiandi è apparso nella gola di Sarah. Sopiandi iniziò a muovere il pene avanti e indietro nella bocca di Sarah per 5 minuti senza darle la possibilità di respirare. Sarah soffriva e cominciava a mancare il fiato, Sopiandi, invece di avere pietà di lei, le infilzò il pene in modo ancora più brutale.

Dopo qualche istante, Sopiandi ha tolto il suo pene dalla bocca di Sarah, che è stato immediatamente sostituito dal pene di Diraj, lungo quasi 20 cm. Tejo, che teneva la gamba di Sarah, iniziò a compiere l’azione. Le cosce di Sarah erano sollevate e il suo pene era puntato verso la vagina di Sarah. Il pene di Tejo, che era il più grande dei suoi due colleghi, non penetrava facilmente nella vagina di Sarah, che era molto stretta, perché era ancora vergine. Ma a Tejo non importava, il suo pene continuava a essere premuto nella vagina di Sarah e non molto tempo dopo, Sarah sembrava sussultare dal dolore, ma non riusciva a emettere alcun suono perché la sua bocca era bloccata dal pene di Diraj che le era penetrato brutalmente in gola .

Tejo spinse il suo pene avanti e indietro nella vagina di Sarah e il sangue cominciò a gocciolare dalla vagina di Sarah. Tejo aveva strappato la verginità di Sarah. Diraj, insoddisfatto del “servizio” di Sarah, sembrava infastidito.

“Dai, succhiamelo o ti strangolo…!” sbottò rivolto a Sarah, il cui sguardo era diventato freddo.
Sarah, disperata, può solo obbedire ai desideri di Diraj. La sua bocca si muoveva avanti e indietro mentre succhiava il pene di Diraj.
“Dai, presto…!” disse ancora Diraj.

Perché nella sua posizione supina, era un po’ difficile per Sarah alzare e abbassare la testa per succhiare il pene di Diraj, ma a quanto pare Diraj non voleva preoccuparsene. Sarah mise le braccia intorno alla vita di Diraj, in modo da poter accelerare un po’ i suoi movimenti secondo i desideri di Diraj.

Passarono quasi 30 minuti, Diraj quasi eiaculò, i capelli di Sarah furono tirati giù in modo che il suo viso guardasse in alto. Diraj ha tirato fuori il pene dalla bocca di Sarah.

“Aprila bene e tira fuori la lingua…!” sbottò di nuovo.
Sarah spalancò la bocca e tirò fuori la lingua. Diraj rimise metà del suo pene nella bocca di Sarah e: “Ah…, crot.. crot.. crot..!” Gran parte dello sperma di Diraj è entrato nella bocca di Sarah.
“Ingoia tutto…!”

Sarah è stata costretta a ingoiare tutto lo sperma di Diraj che le era entrato in bocca, anche se una parte di esso scorreva tra le sue labbra.

Tejo, anche lui quasi eiaculante, ritirò il suo pene dalla vagina di Sarah e lo sollevò sul petto di Sarah e nello stesso momento in cui Diraj ritirò il suo pene dalla bocca di Sarah. Tejo ha inserito il suo pene nella bocca di Sarah finché non ha raggiunto la gola di Sarah.

E: “Crot.. crot.. crot..!” Questa volta lo sperma di Tejo è passato direttamente attraverso la gola di Sarah.
Sopiandi, che aveva osservato le azioni dei suoi due colleghi, ha fatto la stessa cosa di Tejo, solo che Sopiandi ha spruzzato il suo sperma nella vagina di Sarah.

E così andò avanti, ognuno di loro violentò di nuovo Sarah in modo che Sopiandi, Tejo e Diraj potessero sentire il piacere della vagina di Sarah e il calore delle labbra di Sarah avvolte attorno ai loro peni. Erano davvero andati oltre i limiti del loro desiderio di vendicarsi di Sarah, che era ancora innocente.

Prima di lasciare Sarah da sola nella casa vuota, hanno scattato delle foto di Sarah nuda che hanno usato per minacciarla se avesse aperto bocca. Queste foto verranno distribuite in tutta la scuola di Sarah se Sarah lo riferirà davvero ad altre persone.

Nei giorni successivi, con varie minacce, Sarah è stata costretta a subire altre decine di stupri da parte di Sopiandi e dei suoi amici. E ogni volta che veniva violentata, il numero aumentava sempre, finché alla fine Sarah fu violentata da 40 persone e costretta a ingoiare lo sperma di ciascuno dei suoi stupratori.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *