Wednesday, July 24
Shadow

Scandalo dell’infermiera con il dottore

Permettetemi di presentarmi, mi chiamo Annisa, attualmente lavoro come infermiera o infermiera in un ospedale a West Java. Questa città è davvero piccola e i pazienti raramente vengono curati qui a lungo.

La maggior parte di loro viene indirizzata ad ospedali con attrezzature più complete. Prima di iniziare la mia relazione, tieni presente che sono alto 165 cm e peso 48 kg, il mio viso è piuttosto bello con la pelle olivastra, dimensioni del seno standard, solo se indosso abiti attillati o stretti. mini vestiti, tutti occhi Chi lo guarda sarà sicuramente lussurioso e sessualmente eccitato.

Allora chiamiamolo semplicemente dottor Sopiandi, è proprio bello, è sposato ma non ha ancora figli, forse perché sta più tempo in ospedale, è anche l’idolo degli infermieri qui, la sua autorità e la sua parlata fanno di tutto le infermiere lo ammirano sempre, storia per adulti Questo è successo circa 3 anni fa,

A quell’ora mi trovavo per caso nel turno di notte, il giorno dopo era festivo, perché era una data rossa, a quell’ora i pazienti in ospedale erano molto tranquilli, forse perché era anche lontano dal centro della città, più come la periferia della città.

Dopo aver controllato la stanza del paziente dove vivevano diversi pazienti, ho immediatamente finito di picchiare, dopodiché sono andato nella stanza dell’infermiera dove di solito si riuniscono gli infermieri, si sono riposati e ho anche cambiato le loro uniformi. Poiché ero stanco, mi sono seduto per un momento in una sedia morbida che non aveva le mani, o tenendogli la mano, vuoi perché dimenticavo, vuoi perché ero stanca, non ho chiuso a chiave la porta, mi sono tolta le scarpe pantovel che mi avevano fatto molto male ai piedi.

Ho appoggiato la testa sulla sedia, all’improvviso qualcuno da dietro mi ha toccato la spalla come se la massaggiasse, sono rimasto scioccato e mi sono subito alzato dalla sedia, e si è scoperto…”Dottor Sopiandi? dissi scioccato..!”Stanco eh?? lavoro finito? chiese dolcemente.. “sì dottore, un po’.” Ho risposto. Allora il Dott. Sopiandi si sedette sulla sedia su cui ero seduto prima, io stavo in silenzio davanti a lui, per qualche motivo quando il dottor Sopiandi mi guardò mi batteva forte il cuore, forse era abituato a sentire quel gorgoglio. “Vuoi che ti massaggi o no, Sus?” chiese. “Ah… può farlo il dottore” Stavo per muovermi, ma poi, all’improvviso, la mia mano venne afferrata dal Dr. Sopiandi, e io caddi proprio sulle sue ginocchia.

Mi ha abbracciato così forte da dietro che non potevo staccarmi dal suo abbraccio, ma in realtà ero anche felice di quello che ha fatto.

Mi ha baciato il collo da dietro, i suoi sospiri e i suoi baci hanno fatto aumentare la mia lussuria. Per un attimo mi ha baciato sul collo, poi ha lavorato anche sulle mie labbra, non sono rimasta ferma, ho accettato il suo bacio, le nostre lingue si sono scontrate succhiandosi. Non so quale demone mi possedesse quella notte, per me era tutto molto bello.

Non è stato come se all’improvviso le sue mani avessero iniziato a palparmi il petto, ha aperto i bottoni della mia uniforme da infermiera, finché diversi bottoni si sono aperti e i miei seni, che indossavano ancora il reggiseno, sporgevano fuori, poi mi ha tirato fuori dei loro confini, per un momento il Dr. Sopiandi deglutì a fatica quando vide il mio seno. “Annisa… a quanto pare hai un seno davvero bellissimo, eh?” disse mentre mi massaggiava i capezzoli. Non ho potuto fare a meno di sospirare “ah…al dottore piace giocare con il petto di Annisa?” Ho detto.

Senza attendere il momento, succhiò e leccò subito i miei seni con passione, come un bambino che allatta la madre. Mi è piaciuto tutto, mentre lui continuava a giocare con il mio petto, le sue mani hanno cominciato a scendere lungo il mio stomaco, aprendomi le gambe, finché la minigonna dell’uniforme non si è sollevata sulle mie cosce, mi sono messa a cavalcioni su di lui mentre era sul Dr. Sopiandi, gli davo ancora le spalle, ha toccato il suo dito sulle labbra della mia vagina, facendomi galleggiare davvero, poi ha continuato inserendo il suo dito nella mia vagina, ha giocato con la mia vagina con le sue dita, il tocco mi ha fatto la vagina inizia a bagnarsi, ma a quanto pare il Dr. Sopiandi sa che voglio accontentarmi subito,

Leggi anche: Fottuta zia Santi che è ancora calda e fresca

improvvisamente interruppe quello che stava facendo. Mi ha detto di sedermi di fronte a lui, ora ero in ginocchio davanti a lui, si è aperto i pantaloni, ha visto la sua pistola che teneva duro, evidentemente anche lui era eccitato, mi ha detto di succhiargli il pene, all’inizio avevo paura , perché era la prima volta, ma Lui mi ha guidato con pazienza, finalmente ha iniziato a sentire la suzione della mia bocca, ho leccato e succhiato il suo pene fino a bagnarlo.

Poi all’improvviso mi ha detto di fermarmi e mi ha chiesto di sedermi di fronte a lui, adesso mi sono seduto davanti a lui, ha abbassato il CD, poi mi ha chiesto di inserire il suo pene nella mia vagina. Avevo paura “dottore, ho paura, sono ancora vergine dottore…” “È proprio quello che ha fatto Annisa. Sarà bello, all’inizio farà male, ma col tempo si sentirà bene,” disse baciandosi per calmarmi, dopo essersi calmato abbastanza, ha iniziato a mettere lentamente il suo pene dentro, “ah… ah… au…” ho urlato, gemendo di dolore e dolore.

Dott. Sopiandi è stato davvero straordinario, perché aveva paura di farmi male è stato molto gentile nel farlo, ha inserito il suo pene centimetro per centimetro, e alla fine benedica… dott. Sopiandi era entrato in tutta la mia vagina, ma non necessariamente mi spingeva, anzi mi faceva sentire come se fosse coccolato, baciandomi, giocando con il mio seno, e lentamente muoveva il suo corpo su e giù, facendo diventare anche il suo pene muoviti per perforarmi la vagina.

Per un momento ho sentito il mio sangue vergine scorrere quando il Dr. Sopiandi ha spinto forte il suo corpo, e ha fatto penetrare il suo pene troppo in profondità, in quel momento ho solo urlato “ah……sa..kittt… doc” ho gemito. “Va tutto bene, Annisa, presto sarà delizioso, tesoro,” rispose.

Finalmente, dopo qualche minuto, ho sentito qualcosa che si diffondeva violentemente nel mio corpo, dice il Dott. Sopiandi accelerò i suoi movimenti perforandomi la vagina, e “ah… il dottor Annisa ha voglia di fare pipì…ah…” gli dissi “tiralo fuori Annisa, ti fa sentire meglio” disse , e…”ah………………. “Vieni fuori, dottore,” dissi, il mio corpo sussultava violentemente, sentivo il liquido fuoriuscire fino a quando sembrava bagnarmi le cosce. “Non è delizioso tesoro?” ha detto il Dott. Sopiandi. “Sì… il dottore è davvero bravo a indebolirmi in questo modo, ah…” Quello fu il mio primo orgasmo.

Allora il Dott. Sopiandi mi ha detto di alzarmi, poi ho alzato un po’ lo sguardo, mi sono rivolto al tavolo davanti a me, il Dott. Sopiandi allora cominciò a pomparmi da dietro, e questo mi fece davvero volare, davvero un grande dottore, pensai, continuava a pomparmi, i suoi movimenti diventavano sempre più veloci, sapevo che a quanto pare stava anche per raggiungere l’orgasmo, “dove vuoi lasciarmi uscire, Annisa?” “Lo inserisca e basta, dottore, non sono nel periodo fertile e poi voglio anche sapere come ci si sente a farsi inserire lo sperma del dottore,” dissi in quel momento, e all’improvviso… stronza… .crot… Dottor sperma. Sopiandi è uscito, forse perché ce n’era così tanto che è uscito anche dalla mia vagina, ed è gocciolato per terra.

Dott. Sopiandi poi mi ha abbracciato da dietro e mi ha baciato sulle labbra, io ho risposto, ci siamo baciati sulla lingua, e dopo ci siamo raddrizzati, ho anche ripulito lo sperma versato per terra.

Dott. Sopiandi si sedette su una sedia per riposarsi un attimo, io mi sistemai i vestiti, ci scambiammo anche qualche bacio alla francese prima che finalmente il Dr. Sopiandi lasciò la stanza. Quella notte fu davvero una notte molto bella per me.

E dopo quella notte, spesso lo facevamo all’insaputa delle altre sorelle, perché davanti agli altri facevamo sempre finta che non fosse successo nulla. Lo scandalo si è verificato durante i 3 anni in cui ho lavorato in ospedale, e ora mi sono trasferita e ho un marito e un figlio, ma mi mancano sempre i bei momenti con il Dr. Sopiandi, il dottore che mi ha insegnato il sesso e mi ha preso la verginità per la prima volta.,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *